Atti del Convegno Sismondi “I Gruppi Operativi del PEI in Italia: esperienze e prospettive”

La nascita dei Gruppi Operativi sul territorio nazionale, pur seguendo percorsi differenziati e influenzati dai diversi contesti locali, rappresenta una grande opportunità di co-progettazione multiattoriale dell’innovazione (tecnica, organizzativa, sociale), per superare la logica del trasferimento top-down e sviluppare modelli di open-innovation vicini alle specifiche esigenze e specificità dei territori ma che, al tempo stesso, siano in grado di confrontarsi con altri contesti territoriali al fine di individuare / adattare / rielaborare best practices.

Attraverso le relazioni introduttive è stato tracciato il contesto internazionale e nazionale in cui lo strumento è stato ideato e applicato, fino ad aprire uno spaccato della situazione regionale toscana. La seconda parte è stata dedicata al confronto tra esperienze nazionali significative e fortemente differenziate per contesti, campi di applicazione ed esiti, al fine di trarre elementi di riflessione e proposte di miglioramento.

Di seguito si riportano i contributi dei relatori intervenuti al convegno.

Il contesto internazionale, nazionale e la situazione regionale toscana

1_Il Partenariato Europeo per l’Innovazione: un quadro introduttivo – Dott.ssa Elena FAVILLI, Laboratorio Sismondi

2_Lo stato attuale della programmazione e le prospettive in Italia – Dott.ssa Patrizia PROIETTI, RRN

3_I Gruppi Operativi in Toscana – Dott.ssa Alessandra GEMMITI, settore “Consulenza, innovazione e formazione” – Regione Toscana

Esperienze nazionali a confronto

4_INVERSION – Innovazioni agroecologiche per la resilienza e la sostenibilità della zootecnia di montagna (Trento) – Dott.ssa Giorgia Robbiati

5_BIO2 – Aumento della competitività delle aziende agricole di montagna e alta collina attraverso la valorizzazione della Biodiversità cerealicola in regime Biologico e SOiLUTION – Soluzioni per ridurre l’erosione in terreni collinari e montani mantenendo e incrementando le attività agricole attraverso l’utilizzo di pratiche di agricoltura conservativa (Emilia Romagna) – Dott.ssa Silvia Folloni

6_TerritoriBIO – Territori E Reti Rurali per Innovazioni Tecniche e Organizzative Rivolte a Imprese Biologiche (Veneto) – Dott. Luca Colombo, FIRAB

7_FiLO: Filiera innovazione e Logistica (Umbria), Prof. Angelo Frascarelli, UNIPG

8_Setting up PANSAM – Il Paniere di Sant’Ambrogio (Toscana), Dott. Lorenzo Vagaggini

9_Setting up CEREALI RESILIENTI (Toscana), Riccardo Bocci, Rete Semi Rurali

10_Setting up ERBAVOLANT – ERBe spontanee Alimurgiche: Valorizzazione cOmmerciaLe ispirata dall’ANTica tradizione alimentare toscana (Toscana), Prof. Luca Incrocci, UNIPI

 

Annunci

“3rd International Conference on Agriculture and Food in an Urbanized Society – AgUrb”. Porto Alegre, Brazil, 17-21 settembre 2018

Il Laboratorio Sismondi è uno dei financial supporters della “3rd International Conference on Agriculture and Food in an Urbanized Society – AgUrb”, che quest’anno si terrà dal 17 al 21 settembre a Porto Alegre (Brasile).

Il tema centrale della conferenza è “Cibo sano, socio-biodiversità e sistemi agroalimentari sostenibili: innovazione dal consumo alla produzione”. La sede sarà la Federal University of Rio Grande do Sul.

http://agricultureinanurbanizingsociety-com.umbler.net/

 

Call – VI convegno SDT “La democrazia dei luoghi. Azioni e forme di autogoverno comunitario” Scadenza invio materiali: ricercatori ricercatrici abs 28 settembre 2018 / cittadinanza attiva definitivi 29 ottobre 2018

La Società dei Territorialisti e delle Territorialiste (Associazione multidisciplinare formata da studiosi di diversi Atenei italiani e europei) promuove il suo sesto convegno nazionale sul tema “La democrazia dei luoghi. Azioni e forme di autogoverno comunitario”. Il convegno si svolgerà in Puglia a Castel  del Monte nei giorni 15-17 novembre 2018.

Il Convegno è articolato in tre giornate. Quella centrale è dedicata al confronto fra il mondo della ricerca e le soggettività che animano le esperienze di democrazia di luoghi, che si svilupperà in tre Laboratori incentrati su: L1 – Le forme di pianificazione e di patti dal basso fra potenziali protagonisti di nuovi istituti di mediazione con le istituzioni; L2 – Le forme di autorganizzazione sociale nelle periferie urbane e sul territorio; L3 – Le forme innovative di economia e di istituti produttivi connessi alla autovalorizzazione dei beni comuni patrimoniali.

In allegato il Programma provvisorio e la “Call-invito a contribuire” rivolto a gruppi protagonisti di esperienze sui temi indicati e a ricercatori che abbiano svolto esperienze e/o studi in merito.

Le proposte di contributo andranno inviate, seguendo le indicazioni contenute nella Call, al seguente indirizzo:
sdtconvegnocasteldelmonte2018@gmail.com  

SdT_Casteldelmonte_Programma_provvisorio

Call-Castel del Monte

 

Convegno Sismondi “I Gruppi Operativi del PEI in Italia: esperienze e prospettive” – 18.07.2018

Il convegno organizzato dalla nostra Associazione quest’anno avrà come oggetto “I Gruppi Operativi del PEI in Italia: esperienze e prospettive“. 

Il convegno si propone come momento di riflessione sullo stato di applicazione e sulle potenzialità dei Gruppi Operativi del Partenariato Europeo per l’Innovazione in agricoltura (GO PEI_AGRI).

I Gruppi Operativi, pur seguendo percorsi differenziati e influenzati dai diversi contesti locali, rappresentano una grande opportunità di co-progettazione multiattoriale dell’innovazione (tecnica, organizzativa, sociale).

Attraverso le relazioni introduttive verrà tracciato il contesto internazionale e nazionale in cui lo strumento è stato ideato e applicato, fino ad aprire uno spaccato della situazione regionale toscana. La seconda parte sarà dedicata al confronto tra esperienze nazionali significative e fortemente differenziate per contesti, campi di applicazione ed esiti, al fine di trarre elementi di riflessione e proposte di miglioramento, da far confluire, con il contributo dei partecipanti, negli atti del convegno.

La giornata si chiuderà con la premiazione dei vincitori del Premio “Diego Pinducciu e Antonella Ara”, dedicato alla memoria dei due colleghi, amici e soci del Laboratorio Sismondi.

Il convegno si terrà mercoledì 18 luglio dalle ore 9.00 alle 13.30, presso la biblioteca dell’ex convento dei Cappuccini, a Pisa.

Convegno 2018_Programma e abstract_DEF

BROCHURE CONVEGNO 18-07-18_DEF

Scheda iscrizione convegno_18072018

 

Proclamazione vincitori Premio “Diego Pinducciu e Antonella Ara” – II Edizione

La Commissione incaricata di valutare i lavori per la seconda edizione del Premio “Diego Pinducciu e Antonella Ara” ha deliberato i vincitori:

Corgna Alessandro, per la sezione “Tesi di laurea”con la tesi “Olivicoltura tra competitività e beni pubblici”  (Università di Perugia, Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali)

Frassini Luca, per la sezione “Prodotto multimediale”, col progetto “Resilienza idrogeologica del sistema territoriale e prima contabilizzazione dei servizi ecosistemici (E.S.). Progettazione integrata di un territorio: il caso di Prato”.

I vincitori saranno premiati in occasione del prossimo convegno Sismondi, che si terrà a fine giugno.

Seconda edizione Premio “Diego Pinducciu e Antonella Ara”

Il Laboratorio di Studi Rurali Sismondi  indice la seconda edizione del Concorso Premio “Diego Pinducciu e Antonella Ara”. Il Concorso intende ricordare il lavoro, le attività di ricerca nell’ambito della valorizzazione e tutela delle risorse agricole e del territorio rurale, e l’impegno civile degli amici, colleghi e soci fondatori del Laboratorio Sismondi, Diego Pinducciu e Antonella Ara, prematuramente scomparsi.

Il concorso mette a disposizione due premi per la migliore tesi di laurea magistrale o specialistica o il migliore progetto/prodotto multimediale aventi per oggetto la valorizzazione del territorio rurale, mediante lo sviluppo di una o più delle seguenti tematiche:

  • rapporto città-campagna
  • sicurezza alimentare
  • innovazione (sociale, tecnologica, agronomica, etc.)
  • potenziamento del ruolo dell’imprenditoria femminile
  • sviluppo del capitale sociale
  • tutela e riproducibilità delle risorse naturali

La scadenza per l’invio degli elaborati è fissata entro le ore 12 del giorno 15 novembre 2017.

Si allega il bando contenente il regolamento e il modello di domanda di partecipazione.

Premio Pinducciu-Ara_bando_II EDIZIONE